´╗┐ Assistenza Infermieristica e Ricerca
Area Abbonati
LoginPassword

Norme editoriali

Assistenza Infermieristica e Ricerca (AIR) pubblica contributi inediti (ricerche, esperienze, rassegne di aggiornamento, ecc.) riferiti alla teoria e prassi infermieristica, nel campo delle discipline medico-biologiche e sociali, argomenti di organizzazione, economia e politica sanitaria. Gli articoli proposti per la pubblicazione debbono essere inviati per e-mail a: info@air-online.it, avendo l'accortezza che il file zippato non superi i 6 Mb (Megabyte). Altrimenti è necessario che il file venga suddiviso in più parti ed inviato tramite e-mail separate, o eventualmente separando il testo da tabelle e figure prima dell'invio.

Il testo degli articoli deve essere digitato utilizzando un programma di video scrittura (Word) e salvato in .doc, su una facciata, con doppia spaziatura (lasciando sulla sinistra un margine di 5 cm). Il testo deve essere il più conciso possibile, compatibilmente con la massima chiarezza di esposizione: non si devono in ogni caso superare le 10-12 cartelle di 30 righe a 60 battute per riga. Gli articoli devono essere accompagnati da un riassunto in italiano, per un massimo di 250 parole; il riassunto deve essere fornito anche in inglese. I riassunti sia in italiano sia in inglese devono essere divisi in: Introduzione, Obiettivo, Metodo, Risultati, Discussione.

La sezione Contributi Metodologici ospita contributi di riflessione sulla metodologia della ricerca e  studi di validazione, che rispondano però ad alcuni criteri: gli strumenti validati devono valutare aspetti rilevanti per la pratica; lo strumento deve essere reso disponibile nel testo dell'articolo o come file supplementare sul sito web della rivista; la validazione deve essere fatta su campioni ampi, comprendere le principali fasi della validazione (compresa l'analisi fattoriale quando pertinente) e possibilmente anche confermativa. Il testo deve essere breve (5 pagine di AIR, circa 2500 parole) e scritto in modo didattico, in modo da consentire anche a non esperti, di comprenderne i contenuti e di capirne le potenzialità per la propria pratica;  contributi su nuovi disegni di studio o metodi di ricerca  emergenti (ad esempio, studi che si basano sugli interventi complessi), che possano essere di utilità per l'infermieristica. Il manoscritto dovrà essere didattico, chiarire le potenzialità metodologiche magari riportando qualche esempio concreto di studio condotto in base alla metodologia illustrata, e suggerire come disegnare studi considerando il metodo nel campo infermieristico (massimo 5 pagine di AIR, circa 2500 parole).

Le figure e tabelle devono essere scelte secondo criteri di chiarezza e semplicità; saranno numerate progressivamente in cifre arabe e saranno accompagnate da brevi ed esaurienti didascalie. Nel testo deve essere chiaramente indicata la posizione di inserimento. Si raccomanda di non prevedere più di 6 tra tabelle e figure. Diagrammi e illustrazioni, allestiti allo scopo di rendere più agevole la comprensione del testo, dovranno essere sottoposti alla rivista in veste grafica accurata, tale da permettere la riproduzione accurata senza modificazioni.

Le citazioni bibliografiche devono essere strettamente pertinenti e riferirsi a tutti e solo gli autori citati nel testo. Nel corpo del testo stesso i riferimenti bibliografici sono numerati secondo ordine di citazione; nella bibliografia al termine dell'articolo ad ogni numero corrisponde la citazione completa del lavoro al quale ci si riferisce. Gli autori vanno tutti riportati fino a 6, se più di 6 aggiungere, dopo il sesto, et al. La bibliografia dovrà essere redatta secondo le norme riportate nell'Index Medicus. I modelli sotto riportati esemplificano rispettivamente come si cita: un articolo, un libro, un capitolo preso da un libro.

1 Calvani M. Monitoraggio e trattamento della fetopatia diabetica. Rec Progr Med 1982; 72:350-55.
2 Ferrata A, Storti E, Mauri C. Le malattie del sangue (2 ed.). Milano: Vallardi, 1958, pag. 74.
3 Volterra V. Crisi di identità storica ed attuale dello psichiatra. In: Giberti E (ed). L'identità dello psichiatra. Roma: Il Pensiero Scientifico Editore, 1982.

Ogni articolo è sotto la responsabilità diretta dell'/degli Autore/i, che dovranno firmare l'articolo stesso e fornire il loro indirizzo completo.

Quando il contenuto dell'articolo esprime o può coinvolgere responsabilità e punti di vista dell'Ente (o Istituto, Divisione, Servizi, ecc.) nel quale l'Autore o gli Autori lavorano o quando gli Autori parlano a nome delle stesse istituzioni, dovrà essere fornita anche l'autorizzazione dei rispettivi Responsabili.

Gli articoli inviati alla Rivista saranno sottoposti all'esame della redazione e dei collaboratori ed esperti di riferimento per i vari settori. L'accettazione, la richiesta di revisione, o la non-accettazione saranno notificati e motivati per iscritto agli Autori entro il più breve tempo possibile, all'indirizzo e-mail che gli Autori avranno fornito per eventuali comunicazioni.

Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |